La valle del Rosa

Reply

Erica

« Older   Newer »
view post Posted on 14/3/2011, 16:46 Quote
Avatar

Senior Member

Group:
Amiche
Posts:
21,550

Status:


ERICA

image




L'Erica è una deliziosa pianta sia da esterno che da interni che dona delle splendide e durature fioriture durante il periodo autunno - invernale anche se, diverse specie, sono apprezzate anche per le foglie, particolarmente colorate e decorative.


image



Regno: Plantae
Subregno: Tracheobionta (piante vascolari)
Divisione: Magnoliophyta (ex Angiospermae)
Classe: Magnoliopsida (ex Dicocotyledones)
Subclasse: Dilleniidae
Ordine: Ericales
Famiglia: Ericaceae
Genere: Erica


image





CARATTERISTICHE GENERALI

Il genere Erica della famiglia Ericaceae comprende numerose piante molto utilizzate per decorare giardini e balconi in quanto particolarmente adatta ad essere allevata all'esterno anche se si presta bene ad essere allevata in vaso ed all'interno.


Si tratta di piante perenni arbustive, originarie del sud Africa, particolarmente rustiche, di dimensioni non troppo grandi, con portamento cespuglioso.

image



Forma numerosi fusti ricoperti da sottili foglie aghiformi che verso la fine del periodo autunnale si coprono di piccoli fiori campanulati di colore variabile a seconda della specie e della varietà, molto numerosi che fanno sembrare la pianta una nuvola colorata.

I fiori sono riuniti in spighe o in racemi terminali sui rami dell'anno precedente di colore molto vario dal bianco al rosso vivo.

image



Le foglie sono piccole ed aghiformi, verticillate e a seconda della specie, possono assumere delle sfumature che vanno dal giallo, al rosso, al ruggine all'arancione.

PRINCIPALI SPECIE

Esistono circa 500 specie nel genere Erica tra le quali ricordiamo quelle più utilizzate nella coltivazione in vaso o in giardino:
ERICA GRACILIS

image




La Erica gracilis è una pianta che rimane molto compatta non più alta di 45 cm che forma numerosi fusti, ricoperti da numerosissime piccole foglie aghiformi di colore verde molto intenso, sui cui rami si formano centinaia di piccoli fiori di colore rosato - rosso.

Di questa specie esistono numerose varietà tra le quali ricordiamo: E. gracilis varietà Alba con i fiori bianchi.

E' una pianta che fiorisce nel periodo invernale.

ERICA CARNEA


image



L'Erica carnea è una specie spontanea molto diffusa nelle Alpi e negli Appennini. E' una pianta a portamento arbustivo, tappezzante e sempreverde, che non supera il metro di altezza e produce fiori di colore rosa scuro riuniti in grappoli con corolla con i petali saldati assieme dalla cui sommità spuntano gli stami con le antere scure e lo stilo che emerge in mezzo.


E' particolarmente rustica per questo viene considerata una pianta colonizzatrice e per questo usata per rinaturalizzare ambienti particolarmente degradati.

E' molto apprezzata dalle api ed il miele che si ottiene dal suo polline è particolarmente pregiato.

Fiorisce a partire dal mese di febbraio e fino all'inizio dell'estate e spesso i suoi fiori spuntano dalla neve rappresentando uno dei primi segnali dell'arrivo della primavera.

Comunemente è chiamata "scopina".

ERICA ARBOREA

image



L'Erica arborea è una specie arbustiva che può diventare un vero e proprio albero arrivando a raggiungere anche i cinque metri di altezza. Presenta foglie aghiformi riunite in verticilli di 4 elementi, glabre e di color verde molto intenso.

I fiori sono profumati, penduli (più raramente eretti) riunite in infiorescenze a racemo all’apice dei rami e caratterizzati da 4 sepali glabri e da una corolla con 4 petali saldati insieme che le conferiscono una forma campanulata di pochi millimetri di diametro, di colore bianco con sfumature rosate, con all’interno antere di colore bruno-rossastro con appendici e stilo che emergono.

I fiori sbocciano durante il periodo primaverile.

Comunemente è chiamata "scopa da bosco".



ERICA MULTIFLORA



image



L'Erica multiflora è una specie spontanea nei boschi del centro e sud Italia con portamento arbustivo a fusto legnoso e rami eretti, diffuso in tutta l'area del Mediterraneo dove raggiunge fino ad un metro e mezzo di altezza. Gli arbusti si incontrano in formazione in pineta o nella boscaglia tipicamente mediterranea (gariga) miste a rosmarino, mirto e lentisco.

E' una pianta sempreverde con le foglie tipiche del genere e fiori di colore rosa-violetto, molto profumati che compaiono nel periodo estivo. Le antere sporgono dalla corolla e sono di colore rosso molto scuro.

ERICA CINEREA


image



L'Erica cinerea è una pianta arbustiva, sempreverde, particolarmente rustica che non supera i 60 cm di altezza. I fiori sono campanulati di colore di colore violetto che iniziano a comparire verso la metà dell'estate.



ERICA SCOPARIA

image



La famosa Erica scoparia è una pianta che cresce spontanea, tipica della macchia mediterranea ma si ritrova anche nei boschi e nelle sugherete che può raggiungere il metro e mezzo di altezza I fiori sono riuniti in racemi terminali, di colore rosa che compaiono nel periodo primaverile. E' una pianta particolarmente rustica che si adatta abbastanza facilmente anche in terreni poveri anche preferisce terreni silicei ed acidi. Deve il suo nome al fatto che un tempo veniva usata per fare le scope.


ERICA MELANTHERA


image



L'E. melanthera è un piccolo arbusto con rami morbidi ricoperti da piccole foglie con fiori di colore rosa e stami neri.


TECNICA COLTURALE


image
Erica versicolor



L'Erica è una pianta molto facile da coltivare che ha necessità di ambienti freschi ed arieggiati e per questa ragione, durante il periodo estivo, è opportuno, se possibile, spostarla all'aperto in una zona ombreggiata.

E' una pianta che ama la luce ma non la luce diretta del sole se non per poche ore la mattina presto.

Una caratteristica è che sono piante decisamente calcifughe vale a dire che non tollerano in alcun modo il calcare.


image
Erica glomiflora





ANNAFFIATURA

L'Erica va annaffiata con moderazione e con regolarità facendo il modo che il terriccio sia sempre leggermente umido.

Se l'acqua della vostra casa è dura allora occorre che utilizziate dell'acqua piovana o dell'acqua demineralizzata in quanto è una pianta che non sopporta in alcun modo il calcare.

image
Erica shannonii



E' una pianta che, dato che ama gli ambienti freschi, ha necessità di avere un microclima umido che potrà essere garantito sia con frequenti nebulizzazioni alla chioma sia poggiando il vaso sopra un sottovaso con della ghiaia o argilla espansa o altro materiale dove terrete sempre un po' acqua che evaporando garantirà il microclima umido.


TIPO DI TERRENO - RINVASO



image
Erica-tetralix



L'Erica si rinvasa in primavera ma solo se le radici non hanno più spazio a disposizione nel vaso.

Si usa un terreno tendenzialmente acido (non tollera i terreni calcarei) formato da terra di foglie e terra d’erica in parti uguali, con aggiunta di torba e sabbia per migliorare il drenaggio del terriccio.

CONCIMAZIONE

image




Si concima ogni due settimane mescolando il fertilizzante all'acqua di irrigazione durante tutto il periodo primaverile - estivo diminuendo leggermente le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione del fertilizzante.

E' opportuno usare un concime che oltre ad avere i macroelementi quali Azoto (N), Fosforo (P) e Potassio (K) abbia anche i "microelementi" quali il Ferro (Fe), il Manganese (Mn), il Rame (Cu), lo Zinco (Zn), il Boro (B), il Molibdeno (Mo), tutti importanti per una corretta crescita della pianta.


FIORITURA


image



Fiorisce a temperature tra i 7°C ed i 15°C e se si riesce a mantenere le temperature su questi valori, la fioritura durerà molti mesi infatti, se le temperature sono più alte dei valori indicati, i fiori appassiscono velocemente pertanto soprattutto durante il periodo della fioritura, è importante mantenere un ambiente umido e fresco intorno alla pianta.

POTATURA

image




La pianta va potata ogni anno, dopo la fioritura per eliminare le infiorescenze sfiorite e per accorciare i rami.

MOLTIPLICAZIONE

image



La pianta si moltiplica per talea.

MOLTIPLICAZIONE PER TALEA



image



All'inizio della primavera o alla fine dell'estate si prelevano dai rami laterali delle talee lunghe circa 5 cm tagliando con una lametta o con un coltello affilato in modo da evitare la sfilacciatura dei tessuti e avendo cura che sia pulito e disinfettato per evitare di infettare la pianta.

Una volta eliminate le foglioline poste nella parte più bassa si sistemano in vasetti con della torba umida mescolata a della sabbia grossolana, dopo aver fatto dei fori con una matita, tanti quante sono le talee che dovete mettere a radicare.

image




Il vaso si ricopre con un foglio di plastica trasparente o con un sacchetto messo a cappuccio e si colloca all'ombra e ad una temperatura intorno ai 18-24°C, a mezz'ombra.

Durante questo periodo abbiate cura di tenere il terriccio sempre leggermente umido facendo in modo di non bagnare le piante in radicazione, usando acqua a temperatura ambiente e non calcarea (piovana o demineralizzata).

Ogni giorno togliete la plastica per controllare l'umidità del terriccio, far prendere aria alle talee ed eliminare dalla plastica eventuale condensa che potrà essersi formata.

image




Una volta che iniziano a comparire i primi germogli, vuol dire che le talee hanno radicato. A quel punto si toglie la plastica e si colloca il vaso in una zona più luminosa (mai al sole diretto) e si aspetta che le talee si irrobustiscano e raggiungano i 7 cm di altezza. A quel punto si trapiantano nel vaso definitivo, in gruppi di due o tre con lo stesso terriccio indicato nel paragrafo "rinvaso" e si trattano come le piante adulte.


PARASSITI E MALATTIE


image




Le foglie cadono ed i fusti risultano fragili

Questo sintomo indica che la pianta ha ricevuto scarse annaffiature.
Rimedi: aumentare le irrigazioni ricordandosi che il terriccio deve rimane sempre umido e le nebulizzazioni alla chioma devono essere quasi giornaliere.
Presenza di ragnatele sulla pianta e foglie con sfumature rossastre

Questo sintomo è chiaramente indice della presenza del ragnetto rosso, un acaro molto dannoso e fastidioso.

Rimedi: aumentare la frequenza delle nebulizzazioni alla chioma in quanto un ambiente umido in genere è sufficienti ad eliminarli. Solo nel caso di infestazioni particolarmente gravi, si consiglia di usare un acaricida specifico reperibile in un buon centro specializzato in giardinaggio.


CURIOSITA'

image




Spesso nei vivai le piante che sono vendute come erica in realtà appartengono al genere Calluna dove si ritrova l'unica specie Calluna vulgaris, chiamata semplicemente calluna o brentoli (foto al lato) che è molto simile anche come esigenze colturali all'Erica e produce fiori di svariati colori in tutti i periodi dell'anno, a seconda della varietà. Anche le specie del genere Daboecia vengono spesso confuse con il genere Erica.

Il nome del genere deriva dal greco "eréiko = frangere" perchè nell'antichità era ritenuta un ottimo rimedio per rompere i calcoli alla vescica e le pietre o secondo altre interpretazione per via delle foglie molto sottili e fragili.

Un tempo veniva usata per fare scope e per le coperture e le pareti delle abitazioni povere.

image




Diverse specie sono considerate piante indicatrici in quanto sono tra le prime che emergono (ad esempio l'E. arborea assieme al corbezzolo) dopo un incendio rappresentando la prima ripresa vegetativa del suolo.

Il legno rossiccio dell' Erica arborea per la sua durezza è considerato molto pregiato e viene usato per la costruzione dei fornelli da pipa (la parte utilizzata della pianta è quella nodosa della base, il cosiddetto "ciocco").

image




elicriso it
 
PM Email  Top
view post Posted on 14/3/2011, 17:59 Quote
Avatar

La mia casa è quassù fra lo sconfinare delle vette e i racconti del vento... la mia casa è quassù fra le altere pareti e misteriosi silenzi e dolcissimi ricordi. Qui sono io, qui è la mia casa, qui sono le mie montagne

Group:
Founder
Posts:
17,319
Location:
Valle Anzasca Monte Rosa (Piemonte)

Status:


E' un piacere ammirare le varie specie di Erica ... personalmente fotografare i fiori è una mia passione !!

Grazie del post momolindo

2s0z62f


mtY9xFbkscRPPK5ko9gzqtd

9928e6V

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 14/3/2011, 19:50 Quote
Avatar

Senior Member

Group:
Amiche
Posts:
21,550

Status:


:pash.gif:
 
PM Email  Top
view post Posted on 16/3/2011, 20:02 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
4,983
Location:
Garfagnana Toscana

Status:


non sapevo ci fossero tutte qeste varietà di erica.... belle foto complimenti...



Edited by mariano rossi - 17/3/2011, 08:49
 
PM Email  Top
view post Posted on 4/9/2011, 12:19 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Admin
Posts:
4,167
Location:
valle Anzasca (Verbania)

Status:


Erica sulle montagne della Val d'Ossola



Image and video hosting by TinyPic


Image and video hosting by TinyPic


Image and video hosting by TinyPic


Image and video hosting by TinyPic


Image and video hosting by TinyPic



Edited by BODRI 86 - 4/9/2011, 12:59

nome_link

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 4/9/2011, 20:47 Quote
Avatar

Senior Member

Group:
Amiche
Posts:
21,550

Status:


:o: :o: :o: :o:


bellissime foto Walter



:23:

 
PM Email  Top
view post Posted on 4/9/2011, 22:10 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Moderatore
Posts:
1,952

Status:


Molto bravi!!



:22: :22:


8RVeC
 
PM Email  Top
6 replies since 14/3/2011, 16:46
 
Reply